Settembre

05 Settembre 2006
Quattro medaglie ai Campionati Regionali Cadetti, Marta Civiero d’oro nel lancio del giavellotto
Bilancio positivo ai campionati regionali cadetti/e svoltisi a Marcon lo scorso week-end. Grande soddisfazione per Marta Civiero che riesce a conquistare l’oro e quindi il titolo di campionessa regionale 2006 nel lancio del giavellotto con la misura di 29,87 metri e una serie di lanci molto buona, per Marta anche un buon quinto posto nel lancio del peso con la misura di 9,36. Altre due medaglie sono arrivate da Lisa Guidolin che ha conquistato l’argento nei 300hs con il tempo di 48″0 e il bronzo negli 80hs (13″0), bronzo conquistato anche da Andrea Bizzotto nel salto in alto con la misura di 1,60m. Non hanno conquistato medaglie ma hanno comunque dato il meglio anche Luca Bernardi nel lungo (12° con 5,27) e negli 80 (13° con 10″2), Roberta Poggisandri nel lungo (19^ con 3,55) e negli 80hs (7^ con 16″2) e Gabriele Marcon negli 80 (27° con 11″2) e nel giavellotto (16° con17,42). Prossimo appuntamento per i cadetti e gli allievi domenica a Rossano Veneto con il 16° trofeo Gino Zanon mentre i ragazzi saranno impegnati sabato a Bassano con la seconda prova del triathlon valido come campionato provinciale di società.

14 Settembre 2006

L’Associazione Atletica N.E.VI. ringrazia  tutti coloro che hanno collaborato alla splendida riuscita del 16° Trofeo Gino Zanon. Anche quest’anno le innovazioni, supportate dalla grande esperienza e spirito di volontà di tutti Voi, hanno dato quel tocco in più che Ci contraddistingue da 16 anni ormai. Ogni anno c’è stato qualcosa da migliorare, ogni anno Siamo migliorati; il prossimo anno avremo l’onore di ospitare un meeting nazionale, sarà difficile si, ma sarà indimenticabile…come sempre!

14 Settembre 2006
Lisa Guidolin campionessa regionale di prove multiple, Matteo Cenci conquista il biglietto per Fano
Grande successo per il 16° Trofeo Gino Zanon svoltosi domenica scorse al comunale di Rossano Veneto e valevole anche come campionato regionate di prove multiple cadetti (Pentathlon). Oltre all’ottima organizzazione del meeting curato nei minimi dettagli dai tanti nostri volontari, il Trofeo ha avuto risultati molto interessanti per i nostri colori. Lisa Guidolin si è infatti laureata campionessa regionale con il suo nuovo punteggio record di 3517 punti frutto di 12″78 negli 80hs,4,76 nel lungo, 22,08 nel giavellotto, 1,48 nell’alto e 1’46″81 nei 600 metri finali, per la nostra atleta, al primo anno di categoria è sicuramente il risultato più importate dell’anno senza  però dimenticare che con la conquista del titolo regionale ha acquisito il diritto di partecipare ai campionati italiani cadetti Kinder Cup, che si svolgeranno a Bastia Umbra (PG) questo sabato e domenica… a Lisa và, da parte nostra un grosso in bocca al lupo! Il trofeo Zanon ha riservato altri piacevoli risultati per i nostri colori con Matteo Cenci che dopo un reditizzio periodo di puntuali allenamenti ha realizzato il suo nuovo personale sul disco con la misura di 38,81 ha conquistato la quinta piazza di una gara molto qualificata ma sopprattutto ha realizzato la misura limite fissata dalla Fidal per la partecipazione ai campionati italiani allievi che si svolgeranno a Fano a fine settembre. Nella sezione Trofeo Zanon potrai trovare tutti i risultati del 16° Trofeo Gino Zanon.


14 Settembre 2006
Il Trofeo Gino Zanon visto dagli altri….la rassegna stampa:

CADETTI, GACHOMBA E GUIDOLIN TRIONFANO NEL PENTATHLON
Ieri a Rossano Veneto, nel 16° trofeo Gino Zanon, il padovano e la vicentina hanno vinto i titoli regionali under 16 di prove multiple. Nelle gare di contorno brillano l’altista Giuseppe Carollo (1.91) e l’ostacolista Mattia Bassetto (13”84)
Michael Gachomba e Lisa Guidolin. Il padovano e la vicentina sono i nuovi campioni veneti cadetti di prove multiple. Hanno vinto il titolo ieri, a Rossano Veneto (Vicenza), in occasione del 16° trofeo Gino Zanon, uno dei più classici appuntamenti della stagione regionale su pista. Gachomba, stella emergente della Vis Abano, ha totalizzato 3.033 punti nel pentathlon, precedendo un altro padovano, Francesco Lorenzin, e il veronese Francesco Stevanin. La Guidolin, talento della scuola rossanese di Aldo Lorenzato, alla quale appartiene anche l’azzurra di eptathlon Elisa Trevisan, si è invece imposta con 3.517 punti. Alle sue spalle, un’accoppiata della Vis Abano, formata da Marta Cattin e Ilaria Moro. Buoni responsi anche dalle gare di contorno, che per i cadetti costituivano l’ultimo test in vista dei Tricolori di categoria, in programma il prossimo fine settimana a Bastia Umbra. In luce, soprattutto, i vicentini Giuseppe Carollo nell’alto (1.91) e Mattia Bassetto nei 100 ostacoli (13”84). A livello allievi, bene le padovane Greta Zin (35.88 nel disco) e Silvia Marsiglio (58”09 nei 400), la trevigiana Elisa Carniato (5.51 nel lungo) e l’udinese Riccardo Olivo (46.66 nel disco). Gli allievi torneranno in pista il prossimo week end a Mestre, in occasione dei campionati regionali individuali.
Fonte: Comunicato Stampa Fidal Veneto

Lisa Guidolin campionessa veneta cadetti di prove multiple è l”erede” di Elisa Trevisan
(Gianni Trentin) Sulle orme di Elisa Trevisan, la campionessa italiana di eptathlon, sempre pronta a darle suggerimenti e consigli durante gli allenamenti. Al suo primo anno di atletica la quattordicenne rossanese Lisa Guidolin, portacolori della N.E.Vi. ha conquistato il titolo regionale nelle prove multiple cadette nel corso del trofeo giovanile “Zanon” organizzato alla perfezione dalla stessa società. Il titolo, vinto in casa, conferma come la Guidolin, già campionessa provinciale, abbia le doti per emergere in una disciplina che richiede preparazione e resistenza.
L’atleta è seguita sin dall’inizio della sua attività agonistica dal tecnico Mirco Marcon. La neo campionessa veneta ha costruito il proprio successo nelle prove che gli sono più congeniali stabilendo il nuovo personale nel lungo che ha pure vinto (4.76), nel giavellotto (22.08), nell’alto (1.48) e nei 600 m. (1’46″81). Ha collezionato 3 secondi posti negli 80 hs (12″78), nell’alto e nei 600 e si è difesa bene nel giavellotto. Guidolin è salita sul gradino più alto del podio con 3.517 punti, davanti alle padovane della Vis Abano Marta Cattin (3.436) e Ilaria Moro (3.216).
“Lisa è una ragazza polivalente – commenta soddisfatto Aldo Lorenzato, direttore sportivo della N.E.Vi. – in grado di esprimersi molto bene in tutte le prove. E il titolo veneto che ha vinto ne è una dimostrazione”.
Nel prossimo week-end la quattordicenne rappresenterà il Veneto al criterium nazionale cadetti e cadette, in calendario a Bastia Umbra (Perugia).
Il trofeo Zanon, imporante vetrina dell’atletica giovanile, ha visto in pista le migliori promesse del Nordest. In evidenza molti atleti del bassanese. I migliori classificati. Allievi: Ciro Gazzola (Gruppo Atletico Bassano) 3. nei 400 hs, Alex Venturato (idem) 3. nel disco; allieve: Victoria Sipco (Gab) 1. nei 1.500; cadetti: Christian Imperia (Gab) 1. negli 80, Mattia Bassetto (Marconi Cassola) 1. nei 100 hs, Andrea Bizzotto (N.E.Vi.) 2. nell’alto; giavellotto: Paolo Grossele (Gab) 1. nel peso e 3. nel giavellotto; cadette: Giulia Bonato (Gab) 1. negli 80, Eleonora Bittante (Marconi Cassola) e Maria Munaretto (Marostica Vimar) 3. negli 80, Giulia Girolimetto (Gab) 1. negli 80 hs, Elena Zonta (N.E.Vi.) 3. nell’alto, Marta Civiero (idem) 2. nel giavellotto.
Dei rossanesi in gara l’allievo Matteo Centi ha conquistato il minimo per i campionati italiani del disco. Gli altri altleti della N.E.Vi. in luce sono stati i cadetti Andrea Bizzotto (asta) e Luca Bernardi (lungo), e gli allievi Luca Trento (martello e peso), Nicola Stragliotto e Nicolò Lago (alto) e Fabio Sgarbossa (400 hs).
Fonte: Gazzettino Vicenza

Tumi super nei 100 di Rossano,
(Giancarlo Marchetto) Il trofeo Gino Zanon, 16ª edizione, conferma la propria vocazione di manifestazione vetrina dell’atletica regionale.
In una giornata di tutta atletica su pista la manifestazione che fa di Rossano Veneto la capitale regionale dell’atletica under 18 ha tenuto fede alle attese mostrando ottimi talenti che già il prossimo fine settimana, nei tricolori under 15, faranno fare bella figura alla scuola veneta. Tanta Vicenza, addirittura superlativa nello sprint, che ha segnato tutti i successi individuali sia tra i cadetti che negli allievi.
Iniziamo dai 100 piani allievi. Il testimone di Matteo Galvan quest’anno è passato a Michael Tumi (AV) che ha sbaragliato il campo vincendo la gara in 11″31 con oltre 1 metro di vento contrario. Nei cadetti imprendibile Jacopo Paccagnella (Csi Fiamm) in un podio tutto vicentino completato dal compagno di società Jacopo Tabarin e terzo posto dal bassanese Christian Imperia (GAB).
Stesso bilancio in campo femminile con Valentina Palezza (Paubio Atl. Schio) troppo forte per le rivali che si è così vendicata della sconfitta patita nel giro di pista, mentre nelle cadette il podio è stato tutto vicentino con Giulia Bonato (GAB) fuori portata delle rivali Emilis Gonzales (CSI Fiamm) quindi Eleonora Bittante (Marconi Cassola) e Maria Munaretto (Vimar), terze sul podio, stesso crono al centesimo.
La giornata era incentrata sulla sfida per la conquista del titolo veneto di pentathlon per gli under 15. Il colored patavino Gachomba ha vinto con buon margine in campo maschile mentre al femminile ha trovato un nuovo talento nella quattordicenne Lisa Guidolin. La ragazza rossanese ha costruito il proprio titolo ottenendo ottimi risultati negli 80 metri ad ostacoli, salto in lungo e salto in alto, quindi resistendo nelle sue specialità deboli al ritorno della patavina Cattin.
Altro exploit della giornata porta la firma di Alberto Doncato (AV) capace di imporsi nei 110 ostacoli e nel giro di pista con barriere. In solitaria la vittoria di Giovanni Rigon nei 1500 metri mentre nel testa a testa nel salto in lungo tutto in casa AV, Giulio Toffanello ha avuto ragione del compagno di società Massimo Michelon.
Tra i risultati di pregio della giornata la misura di m 1,91 di Giuseppe Carollo (Novatletica Schio) nel salto in alto. Il talento scledense ha poi cercato, sbagliando di un niente, di portare il proprio personale a m 1,95. Il tentativo è rimandato ai tricolori di Bastia Umbra del prossimo week-end. Crono di valore nazionale per Mattia Bassetto (Marconi Cassola), sceso abbondantemente sotto i 14″ nei 100 ostacoli cadetti. Nel getto del peso il bassanese Paolo Grossele (GAB) è arrivato a toccare la fettuccia dai 14 metri.
Tutti di marca vicentina gli ostacoli nelle allieve. Bianca Maria Bresolin (AV) ha fatto sua la vittoria nel giro di pista mentre sui 100 metri con barriere il successo è andato a Jessica Novello (Pasubio Atl.Schio). Voleva e valeva gli 11 metri Maria Vittoria Cestonaro (AV) che ha esordito bene ma la misura record è rimandata.
Bella prova infine negli 80 metri ad ostacoli cadette della bassanese Giulia Gerolimetto (GAB)
.
Fonte: Il Giornale di Vicenza

18 Settembre 2006
Lisa Guidolin quinta agli italiani cadetti in un weekend condizionato dalla pioggia, gare bagnate anche per allievi e ragazzi
Ottimo risultato di Lisa Guidolin ai campionati italiani cadetti svoltisi a Bastia Umbra (Perugia). La nostra portacolori, fresca campionessa regionale di prove multiple, si è ripetuta nella stessa gara tenendo testa alle quotate avversarie e per lunghi tratti di gara accarezzando anche il podio. La gara è stata condizionata dalla pioggia battente che si è abbattuta sul campo umbro per tutta la durata della manifestazione e che ha costretto gli organizzatori, oltre ad annullare diverse gare, a portare la gara delle prove multiple a quattro prove anzichè cinque. Lisa ha confermato il suo valore realizzando 12″99 nei 80hs e 1,46 nell’alto nella prima giornata che la vedeva chiudere in seconda posizione parziale; nella seconda giornata, dopo l’annullamento della prova del giavellotto per motivi di sicurezza, Lisa realizzava 4,46 nel salto in lungo, misura di circa 30 cm inferiore al proprio personale e che la faceva scivolare all’ottavo posto parziale prima di un’ottima prova finale sui 600 dove con il tempo di 1’48″20 risaliva la classifica fino al quinto posto finale. Si tratta quindi di un ottimo risultato per Lisa considerato anche che l’atleta è al primo anno di categoria, e potrà quindi tentare di migliorare la posizione il prossimo anno.
Il weekend vedeva in gara anche gli allievi/e e ragazzi/e impegnati nei relativi campionati regionali individuali. Per gli allievi, impegnati a Mestre, da segnalare il progresso di Giulia Lando nel disco e Luca Trento nel peso dove con 12,29 ha conquistato il nuovo primato personale e l’argento ma a soli tre centimetri dal metallo più nobile. La forte pioggia ha invece condizionato pesantemente le prove degli altisti con Nicola Stragliotto e Nicolò Lago fermi rispettivamente a 1,70 e 1,60. Sempre giove pluvio ha invece tenuto “fermi ai box” gli altri lanciatori, Matteo Cenci dovrà quindi aspettare il recupero delle gare per testare la propria forma nel lancio del disco.
Maltempo protagonista anche a Legnago (VR) dove gli atleti della categoria ragazzi erano impegnati nei campionati regionali; nessun oro per noi ma comunque diversi spunti per essere fiduciosi sul futuro dei nostri ragazzi: Carlo Alberto Oliviero conquista un buon bronzo nella 2 km di marcia mentre si fermano ai piedi del podio Veronica Battocchio e Simone Trento, la prima nei 60hs (9″9, stesso crono della terza), il secondo con 1,40 nell’alto (gara condizionata dalla pedana bagnata). Buone prove anche per Laura Pellizzer miglioratasi fino a 3,80 nel lungo (7°posto) e Giulia Campagnolo con 9,34 nel peso (8°posto).

19 Settembre 2006
Elisa Trevisan trascina le fiamme azzurre al tricolore per società di prove multiple, Claudia Baggio bene al donna sprint di Trento
Importante, nuovo alloro, è entrato nella bacheca personale dei titoli di Elisa Trevisan. Lo scorso week-end si è svolta infatti la finale dei campionati societari di prove multiple; la finale svoltasi a Molfetta vedeva già strafavorita la compagine di Elsa Trevisan, le fiamme Azzurre di Roma si sono presentate, oltre ad Elisa, con Cecilia Ricali ossia la seconda del rancking nazionale dopo la Trevisan e con l’importante supporto di Francesca Carlotto, contributo fondamentale per raggiungere il terzo punteggio individuale che da regolamento andava a essere considerato ai fini della classifica finale. Nonostante le non esaltanti prestazioni di tutte le concorrenti Elisa Trevisan è comunque riuscita a prevalere e assieme alle altre due atlete sopraccitate è riuscita a portare il titolo di squadra campione d’Italia di prove multiple nella “bacheca” delle fiamme azzurre. Per la cronaca Elisa ha realizzato 5351 punti frutto di 14″29 sui 100hs, 1,66 di alto, 25″89 nei 200, 41,25 nel giavellotto, 5,79 nel lungo, 12,85 di peso e 2’37″14 negli 800. La classifica a squadre ha visto, come già detto, prevalere le Fiamme Azzurre con 14610 punti davanti a Nuova atletica Varese (11450 punti) e Jacky-Tech Apuana (9986 punti).
Buon risultato anche per Claudia Baggio che domenica a Trento nel meeting “Donna Sprint” ha realizzato il tempo di 12″06 classificandosi sesta nella gara dei 100 metri vinti dalla sempre verde Marlene Ottey con il tempo di 11″65.

21 Settembre 2006
Fine settimana con le finali dei societari assoluti, ragazzi e cadetti a Bassano
Il prossimo weekend (23 e 24 Settembre) prevede la chiusura della stagione per le categorie assolute, impegnate nelle finali dei campionati di società. I ragazzi e cadetti saranno invece impegnati a Bassano in una prova del trofeo giovanile in vista dei prossimi impegni dei campionati provinciali individuali (rag e cad) e campionati regionali individuali di prove multiple (ragazzi).
Per quanto riguarda i campionati di società assoluti scenderanno in pista solo le donne in quanto i maschi, tutti tesserati per la Libertas Padova non hanno ottenuto l’accesso alle finali, qui sotto un prospetto delle finali in programma con, nel dettaglio, le nostre atlete impegnate:
-Finale A “Oro” (12 squadre) a Busto Arsizio, nessuna nostra atleta impegnata
-Finale A “Argento” (12 squadre) a Pergine Valsugana, Claudia Baggio, portacolori del GS Valsugana impegnata in 100, 200, 4×100
-Finale A1 (12 squadre) a Caorle, Elisa Trevisan portacolori delle Fiamme Azzurre, impegnata nei 100hs e 4×400
-Finale A2 (12 squadre) a Orvieto, Mara Zen (peso e giavellotto), Sara Bizzotto (800, 1500, 4×400), Khaoula Bourian (400, 400hs e 4×400), Elisa Bonamigo (4×100 e 4×400) tutte portacolori della Libertas Padova.

24 Settembre 2006
Vittorie con record personali per Civiero, Bigolin e Bizzotto
Nonostante la stagione sia oramai agli sgoccioli molti sono stati i risultati soddisfacenti nella tappa del Trofeo Giovanile disputatasi ieri al campo scuola di Bassano del Grappa. Tra tutti da menzionare Andrea Bizzotto che ha saputo imporsi nella gara di salto con l’asta migliorandosi di ben 30 centimetri e arrivando a valicare quota 3 metri, in luce anche Marta Civiero capace di imporsi nel disco migliorando il proprio record con un lancio superiore ai 23 metri, vittoria con personale anche per Luca Bigolin che negli 80 metri ferma il cronometro a 9″7. Nella speranza di non dimenticare nessuno segnaliamo la vittoria di Alberto Guarda nella 2 km di marcia al termine di una gara avvincente terminata allo sprint dove Alberto ha avuto la meglio, per qualche centesimo, sul compagno di squadra Daniele Toniato, vittoria anche nell’alto  con Veronica Battocchio (1,46 la misura) che per la prima volta “assaggia ” la misura di 1,50 dimostrando di non essere misura troppo ardita; alloro per Lisa Guidolin nel lungo con la misura di 4,72 in una gara che ha visto anche delle buone performance di Elena Zonta finita quarta ma con il nuovo personale di 4,47.

24 Settembre 2006
Le nostre atlete protagoniste nelle finali di società!!
Importanti e fondamentali…. con due parole possiamo descrivere e dare un valore alle prestazioni delle nostre atlete nelle varie finali nazionali dei campionati di società; andando nel dettaglio e in rigoroso ordine alfabetico delle finali, iniziamo dalla finale A “Argento” svoltasi a Pergine Valsugana dove Claudia Baggio, portacolori del locale GS Valsugana giocava praticamente in casa: Claudia ha conquistato un secondo posto nei 100 con 12″06 e un 4° nella staffetta 4×100 con l’ottimo tempo di 47″56. Elisa Trevisan era in impegnata in pista a Caorle dove si è svolta la finale A1, due vittorie per la nostra atleta, nei 100hs con 14″75 (14″41 in batteria) e nella 4×400; la finale ha visto un dominio assoluto delle fiamme azzurre (squadra di Elisa) che ha conquistato così il diritto, per l’anno prossimo, di partecipare alla finale A “Argento”. La promozione non è arrivata invece per la Libertas Padova nella finale A2 che vedeva impegnate tutte le altre nostre atlete, per loro comunque un buon 4° posto (promozione per le prime due compagini) frutto sicuramente di ottime prove delle nostre ragazze: Sara Bizzotto 1^ nei 1500 (4’51″03) e 4^ negli 800 (2’19″00), Mara Zen ottima 3^ nel giavellotto (33,19) e 9^ nel peso (8,75), Khaoula Bourian 2^ nei 400hs (1’03″17) e 4^ nei 400 piani (59″52), molto bene anche Elisa Bonamigo 3^ nella 4×400 (4’06″62 assieme anche a Khaoula Bourian e Sara Bizzotto) e 4^ nella 4×100 (51″48).

Comments

comments

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Scroll To Top