Maggio

23 MAGGIO 2005
Elisa Trevisan alla prima vittoria tra gli assoluti,
CdS: i maschi accelerano verso la finale B, Claudia Baggio pendolino della Valsugana!
Per una come lei, abituata a vincere dalle categorie giovanili, l’acuto nella categoria assoluta non poteva tardare ancora… così Elisa ha pensato bene di rompere gli indugi.Nello scorso week-end a Fano si è svolta una prova dei Campionati di società di prove multiple, la porta colori delle fiamme azzurre di Roma ha lasciato nell’armadio di casa gli acciacchi che l’avevano afflitta nelle ultime settimane (forfait forzato al meeting internazionale Multistars di due settimane fa) e per la prima volta si è aggiudicata un Eptathlon della categoria assoluta davanti all’altra vicentina Silvia Dalla Piana che per la prima volta deve arrendersi di fronte alle prestazioni di Elisa. Questi i risultati di Elisa: 100hs 14″06; peso 12,89 metri; alto 1,60; 200 25″06; giavellotto 44,95 (primato personale); lungo 5,80; 800 2’28″55 per un totale complessivo di 5570 che dista circa 300 punti dalla sua migliore performance ma che ridà grinta e verve a Elisa in vista dei prossimi importanti appuntamenti come la coppa Europa che a questo punto potrebbe vederla con il ruolo di capitana della squadra azzurra.
Se Elisa è tornata a far parlare di se e delle sue prestazioni c’è anche chi, come il gruppo componente la squadra maschile, sta continuando a migliorare i propri risultati, nel weekend infatti, a Verona e a Trento, si sono svolte le fasi di recupero per i campionati di società e i miglioramenti sono stati notevoli: per primo quello di Mauro Baggio che con un ultimo salto di 6,72 migliora il 6,52 di sette giorni prima ma soprattutto stacca il biglietto per i campionati italiani di Grosseto del 3-4-5 Giugno, forte del superamento del limite  fissato dalla fidal (6,70) Mauro gareggerà nella gara che assegnerà il tricolore caricato a mille; anche a Daniele Degetto deve aver fatto bene l’aria di Verona perchè con la misura di 3,60 ha stabilito il suo nuovo primato personale “assaggiando” anche l’asticella posta a 3,80 con un primo salto per nulla velleitario, agguerrita è stata invece la staffetta 4×100 che dopo la squalifica della settimana precedente era decisa a dare un contributo importante in termini di punti alla società Libertas Padova, così in effetti è stato perchè con il tempo di 43″76, che è valso il secondo gradino del podio, i 4 frazionisti hanno messo nel carniere più di 800 punti e ottenuto uno dei migliori riscontri cronometrici mai realizzati dalla società padovana, ottenuto tra l’altro da un quartetto interamente formato da atleti provenienti dal vivaio NEVI (Fabris-Baggio-Marcon M.-Lisciotto). Continua invece il “rodaggio tecnico” di Alessandro Marcon; nei 400hs è sceso, domenica a Trento, a 55″24 che è il suo miglior risultato dell’anno ma che è lontano dal 54″20 dell’anno scorso….da Alessandro, anche lui impegnato ai primi di Giugno a Grosseto, ci aspettiamo nell’occasione che conta, il suo primo crono “Under 54 secondi” risultato che è ampiamente nelle gambe dell’atleta rossanese e che potrebbe valere un posto in finale.
Chi non conosce fermate è invece Claudia Baggio che con 12″24 e 25″09 ottiene due vittorie rispettivamente nei 100 e 200 metri che valgono punti pesanti per la sua società (atletica Valsugana); ora anche Claudia punterà decisa a Grosseto, dove però serviranno dei tempi migliori per puntare ai posti che contano e che gli competono.

17 MAGGIO 2005
A Marcon (Ve) prima fase dei campionati di società assoluti in chiaro-scuro,
a Marostica prestazione di “peso” per Elena Zonta.

Il primo avvenimento importante per la categoria assoluta si è svolto lo scorso weekend a Marcon; nella località veneziana sono andati in scena i campionati di società (fase regionale), i nostri atleti NEVI, che nella categoria assoluta gareggiano per l’atletica libertas Padova, hanno contribuito in maniera determinante alla composizione della squadra realizzando, come sempre accade quando è importante la prestazione anche ai fini del collettivo, riscontri di prim’ordine spingendosi anche a miglioramenti personali. E’ il caso di Antonio Lisciotto che nei 100 metri ha portato il proprio record personale a 11″18 o di Alessandro Marcon che nei 110hs stabilisce il nuovo primato personale e societario con 15″16, come pure è soddisfacente la prestazione di Stefano Bussolaro sui 400 e 800 metri che sembra tornato quest’anno sui livelli di due anni fa e di Mauro Baggio planato a 6,52 e 12,80 rispettivamente nel lungo e nel triplo, da segnalare poi le ottime prestazioni di Daniele Degetto nell’asta (3,30) Mattia Lorenzato e Priamo Grego nell’alto, entrambi saliti a quota 1,70 e lodevole l’impegno di Alessandro Dissegna e Emanuele Oliviero che hanno portato a termine le gare dei 300 siepi e 1500 metri. Dopo 11 mesi di assenza forzata a causa di un infortunio alla caviglia rientra in squadra anche Mirko Marcon che contribuisce dapprima a far squalificare la staffetta 4×100 (con Enrico Fabris, Mauro Baggio e Antonio Lisciotto… sigh sigh) ma si rifà con una buona frazione nella 4×400 che lancia gli altri tre componenti il quartetto (Ale Marcon, Stefano Bussolaro e Ale Dissegna) verso la vittoria della serie davanti addirittura alla New Foods di Verona che schierava l’olimpionico keniano W. Bungei!!! Per quanto riguarda la squadra femminile weekend ad alta tensione: a causa dello stop forzato di Sara Bizzotto il mezzofondo è rimasto scoperto, l’infortunio alla caviglia di Khaoula Bourian avvenuto in fase di riscaldamento pre-gara ci ha privato anche del punteggio nell’asta e ci ha costretto a un veloce e quanto mai disperato “rimescolamento” della squadra e così l’acciaccata Alessandra Sulsente si carica sulle spalle 400, 400hs e una frazione della 4×400 e Mara Zen anche lei impegnata in una frazione della 4×400 e nel più congeniale lancio del giavellotto dove supera i 35 metri (buon risultato in vista dei campionati italiani di Grosseto del 3-4-5 giugno). I prossimi due weekend vedranno impegnati i nostri atleti nel miglioramento dei risultati appena ottenuti con l’obiettivo di conquistare l’accesso alla finale B che, per i maschi significherebbe confermare il trend degli anni scorsi, ma che per la squadra femminile sarebbe un’importante conquista dopo la retrocessione dall’A1 dello scorso anno e la preoccupante situazione attuale.

Nel weekend hanno gareggiato, o meglio hanno tentato di gareggiare, anche i cadetti/e che a Vicenza dovevano disputare la fase provinciale delle prove multiple, per loro solo due gare sulle cinque in programma portate a termine prima che la pista diventasse uno stagno a causa del forte nubifragio, risultato: sospensione e recupero della manifestazione ai primi di giugno a Rosà.
Domenica, a Marostica buone prestazioni dei nostri atleti impegnati nel trofeo Banca Popolare, tra tutti si ritaglia una nota di merito Elena Zonta che scaglia il peso a 10,16 metri vincendo la gara e stabilendo il nuovo record sociale, sempre nel peso buoni risultati anche per Giulia Campagnolo e Valentina Lando mentre nella velocità conferma su buoni livelli per Francesca Fincati negli 80 metri e per Veronica Battocchio, Chiara Baggio e per Elena Zonta nei 60 piani.
Tutti i risultati su stagione 2005!!

10 MAGGIO 2005 I risultati dei societari
Nelle categorie cadetti e cadette ci siamo classificati al secondo posto dietro la corazzata csi fiamm vicenza, nelle categorie ragazzi e ragazze ci siamo classificati rispettivamente quinti e sesti! In attesa di sapere le composizioni delle finali regionali potete consultare tutti i risultati dei campionatie le classifiche complete dalla sezione stagione 2005

10 MAGGIO 2005 Campionati provinciali di società: caliamo il  Poker?
Tranquilli, non stiamo dando i numeri e nemmeno pensiamo di istituire una bisca clandestina… semplicemente il poker che cerchiamo e quello di portare alla fase regionale tutte e 4 le squadre (ragazzi, ragazze, cadetti e cadette) schierate ai Camp. prov. di società lo scorso week-end a Bassano e Vicenza. Obiettivo sicuramente alla portata, risultati alla mano, grazie ad un’ottima seconda giornata di gare dopo la discreta prima giornata di sabato. L’asso nella manica (tanto per continuare la saga del poker… :-) ) ce lo siamo trovati domenica quando sui blocchi è scesa, per la sua prima gara dei 300 metri, Francesca Fincati… partendo dalla seconda serie e quindi senza nessun favore di pronostico, Francesca ha corso in modo molto convincente la sua serie vincendola senza particolari difficoltà e chiudendo con un riscontro cronometrico veramente interessante (47″8)  che è risultato migliore di quelli ottenuti dalle atlete in prima serie e che le è valso quindi la vittoria della gara! risultato, quello di Francesca che fà intravedere enormi margini di miglioramento, la gara ha poi visto concludere, in terza posizione, un’altra atleta del sodalizio rossanese-rosatese con Letizia Guarise. Altre vittorie sono arrivate da Giorgia Guarise nei 2000 metri cadette, da Matteo Cenci nel disco cadetti, Nicola Stragliotto nell’asta cadetti ( per lui anche un terzo posto nei 300 metri con nuovo limite personale di 41″2). Un’altra vittoria è venuta da Elena Zonta che si è aggiudicata la gara del salto in alto ragazze con la misura di 1,46 dimostrando di avere comunque nel mirino quell’1,50 che varrebbe il nuovo record societario. Altri piazzamenti da podio sono venuti da Battocchio Veronica (3^ nel lungo ragazze), Lando Valentina (2^ nel vortex ragazze) Campagnolo Giulia (3^ nel peso ragazze), Bordignon Gloria (3^nel giavellotto cadette) Lando Alessia (2^nel martello cadette, con nuovo record personale), Lando Giulia (2^nel peso cadette), Siviero Beatrice (3^ negli 80hs cadette), Bizzotto Andrea (2° nell’asta cadetti), Pegoraro Alberto (3° nei 100hs cadetti), Trento Luca (3° nel peso cadetti). Siamo ora in attesa di ricevere i risultati ufficiali di gara e le classifiche di squadra che pubblicheremo quanto prima nella sezione dedicata ai risultati! ciao amici, alla prossima news!

3 MAGGIO 2005 il resoconto delle gare del 30 aprile e 1°maggio!
In attesa che ci vengano “spediti” i risultati della manifestazione svoltasi Sabato 30 a Cassola, e che tempestivamente pubblicheremo sul nostro sito, facciamo un veloce resoconto del week-end appena passato: tre categorie in gara contemporaneamente (esordienti, ragazzi e cadetti) sono sicuramente un bel vedere dal punto di vista dei numeri ma occorre sicuramente snellire il programma gare in modo tale da permettere tempi più contenuti per le manifestazioni, o comunque ridurre le categorie in gara… detto questo segnaliamo i buoni esordi per i mini-atleti delle categorie esordienti con piazzamenti da podio per Davide De nardi nel lungo e Alessio Stragliotto nei 60 metri, per quanto riguarda le categorie ragazzi e cadetti test confortanti e probanti per tutti i nostri atleti che si stanno preparando all’importante appuntamento del prossimo week-end dove gli aspettano i campionati provinciali di Società. Tra i singoli da segnalare il nuovo miglioramento di Chiara Baggio nei 1000, scesa a 4’00″7 e Elena Zonta che si conferma su buoni livelli nel lungo con 4,31; miglioramenti anche per Alberto Pegoraro nei 100hs e per tutto il settore lanci sia maschile che femminile tra i quali Alessia e Giulia Lando, Matteo Cenci e Luca Trento; da segnalare anche il nuovo miglioramento di Nicola Stragliotto sia nell’alto (1,72) che nei 300 metri (42″1).
Per il settore assoluto domenica primo maggio sono andati in scena i classici “Ludi del Bò” al campo del Cus Padova infatti si sono svolti i “giochi” universitari, la giornata è stata rovinata dal vento contrario che ha penalizzato i velocisti e i saltatori in lungo che si sono dovuti accontentare di prestazioni mediocri; i 100 metri vedevano impegnati Alessandro Marcon 11″68, Antonio Lisciotto 11″76, Enrico Fabris 12″17 e Daniele Degetto 12″50 al femminile Khaoula Bourian  con 12″96. Nei 400 Stefano Bussolaro ha prevalso di poco su Alessandro Marcon (52″01 per Stefano, 52″03 per Alessandro) mentre Alessandro Dissegna blocca il cronometro sui 56″02; sempre a causa del vento bizzoso risultati modesti anche nel lungo dove Mauro Baggio non è andato oltre i 6,25 metri mentre Elisa Trevisan e Khaoula Bourian hanno dovuto accontentarsi rispettivamente di 5,48 e 5,18. Eolo non ha invece influito sulle gare di lancio del peso e così Elisa Trevisan ha portato il personale a 13,72 metri e Luca Bressan  a 11,35
Infine concludiamo questo resoconto settimanale con Claudia Baggio che Domenica ha esordito nella sua prima gara all’aperto a Rovereto in occasione dell’importante manifestazione de “la quercia d’oro”, per lei buon esordio sui 100 metri con 12″17, tempo che le  valso il secondo posto alle spalle della trentina Doris Tomasini. Claudia ha poi contribuito correndo un’ottima frazione al secondo posto della 4×100 della sua nuova società, l’atletica Valsugana.

Comments

comments

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Scroll To Top